Nuovi locali per la pro loco
 


SAN GREGORIO -La Pro loco San Gregorio dallo scorso settembre ha finalmente avuto dopo quattro anni una sede di proprietà comunale. Molto importante sono le associazioni che funzionano, in una comunità piccola dove non esistono molti punti di aggregazione per i giovani. La Pro loco infatti in pochi mesi si è messa all'opera e dei locali dell'ex asilo Albert Bruce Sabin dati in uso dalla Commissione Straordinaria del Comune, ha creato oltre che a un punto di informazione turistica, un punto di riferimento per i tantissimi giovani presenti sul territorio. Una nuova realtà presente sul territorio, perché infatti il paese non ha avuto mai oratorio, un centro di aggregazione sociale o altro che facesse starei giovani veramente insieme e con assiduità. A parlare è il presidente della Pro loco San Gregorio, il più giovane dei presidenti delle Pro Loco della Provincia di Vibo, che riferisce «Da quando abbiamo avuto una sede più grande, possiamo dedicarci a tante cose che prima eravamo impossibilitati di fare per lo spazio che avevamo a di ,posizione della vecchia sede, come ad esempio un laboratorio di teatro, che abbiamo messo in opera subito dopo la consegna, tanto è vero che la prima commedia sarà messa in opera m occasione del carnevale sangregorese». Continuando il presidente Carnovale aggiunge: «Si utilizza spesso da tanta gente la parola sociale, ma in realtà il sociale non lo fa nessuno veramente in modo serio e duraturo, tranne qualche eccezione, sono solo getti di fumo che vengono utilizzati magari per schemi occulti personalizzati a fini precisi. Un centro che raccogliesse i giovani era uno dei miei obbiettivi quando appunto mi insediai come presidente e finalmente oggi dopo tre anni, ci sono riuscito a trasformare la Pro loco come luogo d'incontro per i giovani -e ancora più soddisfacente è il numero di ragazzi che frequenta la nostra associazione, - concludendo Carnovale - loro sono fortunati ad avere almeno questo, perché quando ero ragazzino io, i centri per i giovani non esistevano in paese, e c'erano al massimo la piazza o il bar come punto di ritrovo». Ringraziamenti infine sono stati espressi dal presidente Gregorio Carnovale alla Commissione Straordinaria per l'attenzione dimostrata alla associazione e a tutti coloro che in questi anni hanno collaborato per la crescita della Pro Loco dando l'appuntamento per il Carnevale 2009 in piazza Duomo.